ATTIVITA' SCIENTIFICA

 

Carla Della Penna è ricercatrice in Filosofia morale presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, referente scientifica del progetto N.A.M.S., Network per l’accoglienza dei minori stranieri.
Ha fondato nel 2017 il gruppo, composto da giovani studiosi e esperti del settore, denominato Philosophy for Equality, la Filosofia per l’uguaglianza, che nasce con lo scopo di diffondere notizie su eventi promossi da filosofi impegnati per l'uguaglianza dei diritti e per il rispetto della persona. È autrice di quattro monografie inerenti i minori migranti, in particolar modo sul tema dell’’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati come valore etico, nell’ottica del pieno riconoscimento dei diritti, dell’alterità e della tutela dell’infanzia. Inoltre ha pubblicato atti di convegno, curatele, contributi in volumi miscellanei, prefazioni, postfazioni, saggi in trattato sui temi filosofici di etica e morale. È relatrice a numerosi convegni e congressi, nazionali e internazionali, ha promosso anche eventi in sedi istituzionali e in luoghi sociali, quindi seminari, reading e conferenze di grande richiamo con afflusso di studenti e pubblico, al fine di informare
e sensibilizzare sulle tematiche di filosofia viva, ascolto, counseling per l’accoglienza dei minori migranti finalizzata all’inclusione sociale. Vincitrice del premio internazionale “Santa Maria della Stella”, conferito il 2 aprile 2016, per la monografia “Apprendimento Sinergico Innovativo” riconosciuto studio originale, significativo e innovativo, per i metodi proposti favorenti l’alfabetizzazione dei minori stranieri non accompagnati attraverso l’uso dellenuove tecnologie. Nel 2017, le viene riconosciuto dall’ANVUR il contributo individuale per la ricerca per l’alto indice di produttività e l’elevato livello di scientificità degli studi e ricerche, in ambito filosofico, mirati ad azioni concrete nei confronti dei bambini migranti. È componente dell’unità di ricerca di Scienze filosofiche del CIRPAS, Centro Interuniversitario di Ricerca, Popolazione Ambiente e Salute, con sede presso l’Università degli Studi di Bari. Inoltre ha aderito al Cirp, Centro interdipartimentale di ricerche sulla pace, presso il suddetto Ateneo, organismo impegnato sui temi dell’inclusione sociale dei migranti, del disarmo e della pace del mondo. Ha attivato il tavolo tecnico composto da tutti gli enti e istituzioni coinvolti nella presa in carico e nell’accoglienza dei Minori Stranieri non Accompagnati, il cui acronimo è MSNA, denominato gruppo I.D.A., Istituzioni Dialoganti per l’Accoglienza, composto appunto da dirigenti scolastici, docenti, responsabili delle comunità per minori fuori famiglia e giudici onorari presso il Tribunale dei minori, giornalmente impegnati sui temi etici della tutela dell’infanzia. Ha promosso l’adesione dell’Università degli Studi di Bari, con un Protocollo d’intesa sottoscritto dal Magnifico Rettore prof. Antonio Felice Uricchio, alla rete “Bari Social Book”, realtà comprendente cento istituzioni sul territorio tra biblioteche, librerie e associazioni, impegnata per l’accesso democratico alla cultura e per l’ampia diffusione del messaggio culturale contenuto nei libri, attraverso eventi gratuiti aperti al grande pubblico, in luoghi di aggregazione della città metropolitana di Bari, dunque piazze, parchi e luoghi sociali per leggere. La suddetta rete è nata dalla collaborazione dell’Assessorato al Welfare del Comune di Bari con il Garante regionale per i diritti dei minori, in accordo con realtà regionali e nazionali impegnate sui medesimi temi. È socio ordinario della SIFM, Società Italiana di Filosofia Morale, componente inoltre della Consulta nazionale di Filosofia, ha aderito alla SIBCE, Società Italiana di Bioetica e Comitati Etici, diretta dal prof. Francesco Bellino. È referente scientifica, a titolo gratuito, della Associazione “Croce Verde Italia Onlus”, Ente di tutela per i diritti degli immigrati, riconosciuto dal Ministero dell’Interno, titolare di un protocollo d’intesa e di collaborazione con il Dipartimento di Scienze mediche di base, Neuroscienze e Organi di senso fino al 2020. Nel 2017 ha ricevuto la direzione della Collana editoriale di Filosofia morale e Scienze umane, dal titolo “Alterità e complessità”, contenuta nel catalogo della Casa editrice Aracne di Roma. Per quanto riguarda la formazione culturale Carla Della Penna, laureata in lettere classiche presso l’Università degli Studi di Bari, si perfeziona in Bioetica nel 1991.
Dal 1992 collabora con l’ex Dipartimento di Bioetica, diretto dal prof. Francesco Bellino, ordinario di Filosofia morale, per attività di ricerca e insegnamento. Pubblica il saggio “La medicina come scienza: genesi e sviluppo nella cultura greca” nel Trattato di Bioetica, Levante editori, Bari 1992. Consegue, in seguito, il dottorato di ricerca in “Popolazione, famiglia e territorio”, Demografia storica e storia sociale, presso l’Università degli Studi di Bari nell’ambito del corso diretto dalla prof.ssa Giovanna Da Molin.

 

 

 

 

Joomla templates by Joomlashine